07


Al piano nobile di un palazzo nella parte più antica del centro storico di Verona, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, spazio e tempo si incontrano, animano e plasmano in DEUDA CONCEPTHAUS.


Qui, in uno spazio intimo e privato, viene riscattato il debito con il passato: valorizzare attività artistiche e creative attraverso il rilancio e la rivitalizzazione dell’identità culturale e specificità territoriali che il luogo rappresenta. Dove la storia si è sviluppata ininterrottamente durante duemila anni, un progetto di open-housing in cui la combinazione eccellente di arte, architettura, moda, costume, design e artigianato artistico saranno di grande impatto emotivo per i target di riferimento. Un modello che sarà adottato a seconda delle diverse esigenze attuando esempi interattivi di partecipazione e design collaborativo.

L’eleganza, i rituali di una ormai persa convivialità, gli elementi decorativi e storici di pregio sapranno invogliare artisti, creativi, addetti ai lavori e pubblico verso una ricercata varietà di creazioni artistiche immersi nei dettagli d’interior design nello stile dello storicismo. Saranno così ricreate situazioni simili a quelle vissute in una tipica caffetteria viennese, alimentate da una vasta gamma di pubblicazioni nazionali ed internazionali e avvolte in un’ampia varietà di piante ornamentali e fiori che come gioielli rivestono un ruolo fondamentale per la bellezza e il benessere di uno spazio intimo e di lavoro.

FIORI_LIBRI_SALONI_DCH

“Se presso alla biblioteca ci sarà un giardino, nulla ci mancherà”.
“Si hortum in bibliotheca habes, deerit nihil”.
(Epistolae ad familiares. IX, 4, a Varrone)
Marco Tullio Cicerone

04

Innescare una nuova produzione di Cultura, tornando così ad una capacità di formare vere e proprie “strutture intellettuali”; rappresentando una nuova prospettiva per realtà, progetti, collezioni, oggetti, luoghi e attività di interesse culturale meno conosciuti.


Il ruolo strategico di DEUDA CONCEPTHAUS avrà l’intento di definire in maniera puntuale e ricercata “città dall’atmosfera creativa e sensibile“, una reale e sostenibile soluzione per competere a livello internazionale. Le interazioni che ne scaturiranno saranno capaci di definire anche il processo di un nuovo turismo culturale, responsabile e consapevole, alimentato e catalizzato da nuovi approcci che possano così attivare concretamente meccanismi e strategie in modo da legare la cultura alla tradizione e al territorio.


Creare un efficace e forte messaggio di “branding territoriale” attorno a queste nuove “forze creatrici”, difficilmente intercettabili, dalle caratteristiche uniche al mondo in grado di conciliare progettualità, produzione, turismo e cultura tenendo assieme le due primarie esigenze verso un necessario sviluppo contemporaneo: generare valore attingendo alla cultura e definire modelli di sviluppo sostenibili complici del particolare e necessario processo di recupero del contesto in cui viviamo, azione necessaria in un Paese come l’Italia.

06

Un piano operativo inserito in una sempre coerente e suggestiva atmosfera nella quale tradizione e innovazione si incontrano, da intendersi come “ambientazione” (attraverso un’azione costante di “home staging“)in cui una sperimentale promozione del patrimonio artistico e creativo possano trasmettere i valori della filosofia delle creazioni esposte coinvolgendo costantemente i presenti in una vera e propria “heritage experience“, generata dal forte potere evocativo della location.

Eventi e formule di comunicazione alternativi saranno in grado di valorizzare tali produzioni aumentandone la notorietà e misurando direttamente il gradimento; il tutto inserito in una proiezione abile a generare un nuovo valore ed interesse per la domanda.
Creare valore e innescare, così, la capacità di implementare una nuova forza propositiva attraverso approcci e linguaggi contemporanei in cui la sostenibilità costituisce l’elemento permeante dell’intera iniziativa, essa non riguarda solo l’architettura o l’ambiente costruito, in cui ci si trova ad operare, settori tecnologici ed innovativi ma anche quelli tradizionali legati alla produzione artistica, creativa e artigianale. Si tratta pertanto di attivare una risorsa intangibile dovuta alla forza delle persone e dei progetti coinvolti con la capacità di individuare nuovi settori possibili e probabili.


Un approccio creativo che possa così essere di stimolo  allo sviluppo del settore culturale minore e di tutti coloro che vi operano nel modo di intendere e proporre l’eccellenza del Made In Italy, non solo in chiave di prodotto ma anche di stile di vita.

HOLY-OBAMA_VERANDA_CAPUANO-ART_DCH

Interessati, appassionati, turisti, addetti ai lavori, curiosi e residenti possono visitare gli spazi di Deuda ConceptHaus e il contesto culturale in cui si trova, attraverso varie opzioni possibili.

Le attività di open housing firmate Deuda ConceptHaus sono rivolte ad un pubblico interessato alla proposizione di un’ampia gamma di possibilità, personalizzazione e flessibilità nella definizione della fisionomia della propria esperienza culturale a Verona.

Una nuova forma di convivialità, una cena, una conversazione, una visita alle creazioni di artisti e creativi, unlaboratorio creativo e di approfondimento, un’originale visita alla città di Verona.


Deuda ConceptHaus come un “diamante tra i diamanti” permetterà di mettere in contatto, creando una rete culturale capace di unire da un filo invisibile, i luoghi più significativi di quella che è la parte più antica del centro storico di Verona in cui la Memoria si è stratificata per più di duemila anni, unicità questa che contraddistingue Verona in tutto il mondo. A partire proprio dagli spazi della location stessa sarà data anche la possibilità di visitare la città di Verona da un punto di vista differente, soprattutto nei suoi angoli più inusuali e affascinanti spesso poco conosciuti anche dai Veronesi stessi. Entrare così nelle dinamiche tipiche dello stile di vita di Verona soddisfando i più esigenti desideri di esplorazione, curiosità, vivere esperienze nuove, particolarità e cura del particolare senza compromettere la qualità della vita dei residenti o alterare l’ambiente di elevato interesse culturale circostante.

Di seguito le attività che permettono un approccio diversificato alla ricerca e alla curiosità di questi luoghi.


OPEN HOUSING ACTIVITIES:



CONVIVIALITY



AN ARTISTIC CONVERSATION DINNER

A CREATIVE CONVERSATION DINNER

(per maggiori informazioni clicca qui)



ARTISTIC CREATIONS VISIT



 A LOOK ARTIST UP

 A LOOK CREATIVE DESIGNER UP

(per maggiori info clicca qui)



WORKSHOP/ATELIER:



 AN ARTISTIC WORKSHOP

 A CREATIVE WORKSHOP

 A FASHION ATELIER

 A COSTUME WORKSHOP

(per maggiori info clicca qui)



CULTURAL TOURISM



 VERONA CONCEPT TOUR

(partendo dagli spazi di Deuda ConceptHaus)

(per maggiori info clicca qui)


Deuda ConceptHaus per permettere un’ampia e adeguata fruizione delle esperienze propone DCH OVERTURE utile a creare al meglio le varie combinazioni possibili.

(per maggiori info clicca qui)


Photo by ©MartaPesamosca


02_NEW_LOGO_DEUDACONCEPTHAUS